È in corso il 52˚ Congresso Eucaristico Internazionale che si svolge a Budapest, CHARIS si unisce a questo evento con la preghiera.

 

 

 

La corrente di grazia è presente nel Congresso tramite alcuni fratelli carismatici del mondo

 

Il Rinnovamento Carismatico è una corrente di grazia nel cuore della Chiesa. Questo è stato confermato ancora una volta a Budapest, dove si svolge il Congresso Eucaristico che è segnato da un’importante presenza di rappresentanti del Rinnovamento Carismatico Cattolico, sia come relatori che hanno esposto la loro testimonianza o animato dei laboratori, sia nelle persone che stanno aiutando nel servizio al Congresso.

Questa presenza non è sorprendente. Infatti, c’è uno stretto legame tra l’Eucaristia e lo Spirito Santo. Ogni eucaristia è un miracolo dello Spirito Santo, perché è attraverso la sua azione che il pane e il vino diventano il corpo e il sangue di Cristo. La presenza degli oratori carismatici ha contribuito a porre l’accento su questo e a farci capire che ogni eucaristia è una nuova Pentecoste se vogliamo lasciarci trasformare dalla sua presenza viva.

Il congresso non si svolge solo in una fiera. I partecipanti sono anche usciti nelle piazze per evangelizzare in tutta la città, perché l’Eucaristia è anche la fonte della missione. Questa missione è sostenuta dall’esercizio dei carismi. Per questo la Chiesa di Budapest organizza anche evangelizzazioni di strada, dove i carismi erano benaccolti. Mary Healy e Damian Stayne hanno potuto guidare momenti di preghiera di guarigione sulla strada, sostenuti da vari fratelli e sorelle e dal Rinnovamento Carismatico locale.

Alcuni degli oratori hanno posto l’accento anche sulla dimensione sociale dell’Eucaristia: la comunione non è solo comunione con il corpo di Cristo ma anche comunione tra di noi. L’Eucaristia ci spinge quindi anche a uscire dalle nostre chiese per amare e servire i poveri. Questo è anche il luogo dove si trova lo Spirito Santo!

 

Jean-Luc Moens

Comunità dell’Emmanuele

 

 

Segui il programma ufficiale qui

 

 

Accompagniamo Papa Francesco nel suo viaggio in Ungheria e Slovacchia con la preghiera

Leggi qui